Archivio della categoria “Cronache”

domenica, febbraio 27, 2011 Categoria: Cronache

L’Umbria piace alla mafia multietinica

La ‘ndrangheta lavora sul doppio binario del riciclaggio  di capitali sporchi e del controllo di fette del mercato della droga spartito e del traffico degli esseri umani  o condiviso con le mafie  est-europee e nord africane. La camorra , meno forte di un tempo,trova spazi  nel commercio, nell’edilizia, nell’immobiliare evitando di andare in rotta di collisione con la ‘ndragheta che spadroneggia negli stessi comparti. Stringono patti se il business e comune e se ce n’è per tutti. La mafia di tradizione siciliana controlla e investe gli  ingenti flussi di denaro di cui dispone  dirottandoli sull’Umbria  già coperti dal   vestito della rispettabilità. Si fa avanti la criminalità organizzata cinese che oltre a creare insediamenti propri  punta al controllo delle attività economiche impiantate da tanti connazionali onesti  arrivati da tempo a svolgere un prezioso ruolo di piccoli imprenditori seppur molto chiusi nel loro particolarismo. Read more…

sabato, gennaio 29, 2011 Categoria: Cronache

Il motore spompato della giustizia

I grafici dell’andamento dei fenomeni criminali non registrano perturbazioni particolari rispetto ai tracciati dell’anno scorso. Non inficiano questa sorta di stagnazione  dei valori con i quali si misura l’allarme sociale ,alcune tendenze che pure non sono tranquillizzanti , come l’aumento dei reati contro il patrimonio e contro la persona o come il sovraffollamento delle carceri dove i tentativi di suicidio sono stati ventinove . I grafici che tengono banco all’apertura dell’anno giudiziario sono quelli che si riferiscono al funzionamento della macchina. Read more…

giovedì, gennaio 20, 2011 Categoria: Cronache

Il procuratore e l’odore della mafia

Il procuratore capo della repubblica di Perugia Giacomo Fumu e il suo vice Federico Centrone hanno  fornito alla Commissione Regionale Antimafia alcuni elementi di conoscenza sulle infiltrazioni della criminalità organizzata in Umbria. La rappresentazione del fenomeno ovviamente non ha potuto giovarsi di informazioni dettagliate sulle inchieste in corso,ma l’incontro è servito per compiere una ricognizione puntale sulle tendenze, sui rischi, sulla qualità e quantità dei problemi da affrontare, Ecco quello che,in sintesi, ha riferito il procuratore Fumu. Read more…

mercoledì, gennaio 5, 2011 Categoria: Cronache

Ilvano Rasimelli:Montedoglio e l’incredibile incidente

Ilvano Rasimelli è un tecnico che è stato partigiano dell’azione, politico dell’impegno come missione, amministratore pubblico che non s’è perso dietro al tirare a campare (l’abolizione dei manicomi, per dire) . Conosce la complessità del territorio, le sue feagilità, i suoi punti di forza,  le ferite che si sono aperte,le ferite che sono state evitate. Per un quarantennio la sua cultura tecnico-politica è stato un punto di riferimento e anche oggi che l’ingegnere-affabile e burbero, tranquillo e infiammabile- se ne sta un pò discosto dall’ attualità resta per molti un punto di riferimento:idezione, progettazione, relizzazione.Una miniera dalla quale cavare idee e antidoti, suggerimenti e controindicazioni:per una grande opera come per un piano regolatore, per salvare un fiume come per  non ammazzare la natura in un ambiente sul quale si deve intervenire per una valida ragione. Da questa miniera è uscita oggi una lettera-appello-denuncia  spedita  agli enti localei e alla magisratura  .Una lettera che racconta una storia lunga e complessa ma che merita di essere letta.Più e meglio delle tante,troppe,analisi tanto al chilo sulle quali si sono cimentati e spericolati tanti,troppi esperti improvvisati. Read more…

mercoledì, gennaio 5, 2011 Categoria: Cronache

Lavoro nero,morti bianche e la fame del crimine

La Uil ci dice che in Umbria il 59,4 per cento delle aziende prese in esame  per un lungo periodo, cinque anni, utilizza  (ricorre a man bassa) al lavoro nero. In altre parole allo sfruttamento,alla cancellazione dei diritti dei lavoratori, a una consistente evasione fiscale e contributiva. In altre parole: calpesta le regole e incamera lucrosi profitti illegali. E siamo in Umbria terra dove più che in altre regioni è  evidente e purulenta la piaga degli infortuni sul lavoro (con un altissimo costo di vite umane) , dove –dicono coloro che tengono questi conti ai quali si presta troppo poca attenzione- è ricorrente e sempre più sospetto il ricorso agli appalti al massimo ribasso, soprattutto per le commesse di un pubblico sempre più anemico di diponibilità economiche. Read more…

martedì, dicembre 28, 2010 Categoria: Cronache

Riciclaggio:i bot della criminalità organizzata

Non solo dalle attività criminali all’ economia pulita. C’è un flusso di denaro pulito che va in direzione di affari sporchi di varia gradazione. L’inversione di rotta  è il sospetto che muove  un’inchiesta della Squadra Mobile di Perugia coordinata dal sostituto procuratore Manuela Comodi che vede tre imprenditori indagati  e una serie di società immobiliari e del settore ricettivo, alcune banche e studi professionali,  perquisiti armadio per armadio,cassetto per cassetto. E un malloppo di parecchi milioni di euro che le indagini hanno messo sotto il microscopio del codice penale. Read more…

domenica, dicembre 19, 2010 Categoria: Cronache

Meredith Kercher:oltre ogni ragionevole dubbio

Un processo ha un solo risultato da raggiungere – al di la delle giocate siano esse  scontate o a sorpresa, tecniche o funamboliche-delle  parti in  causa : accertare la possibile  verità giudiziaria dei fatti, individuare  e attribuire responsabilità, comminare le adeguate pene. E’ il fare giustizia che per cultura e codici spetta ai Tribunali e alle Corti. E’ una giustizia somministrata in nome del popolo , un atto o più atti  che alla fine del loro tortuoso percorso (indagini, istruttorie, gradi di giudizio) dovrebbero essere validi e accettati da tutti. Le polemiche che sempre più spesso seguono è roba da talk show. La Corte d’Assise d’Appello di Perugia che sta giudicando in secondo grado Raffaele Sollecito e Andanda Knox per l’ omicidio di Meredith Kercher questa verità la vuol accertare al di la di ogni ragionevole dubbio sulla colpevolezza dei due imputati. E’ ovvio: una giustizia con il dubbio non può esserci. E infatti quando i giudici di primo grado hanno condannato  il giovane pugliese a 25 anni di carcere e la studentessa americana a 26 anni carcere lo hanno fatto senza dubbio alcuno. Altrimenti avrebbero emesso un’altra sentenza. Read more…

lunedì, novembre 22, 2010 Categoria: Cronache

Le mafie in Umbria secondo Sos Impresa

L’Umbria salvadanaio sicuro della criminalità organizzata. Regione di centro, sempre più crocevia dei traffici di droga, terra dove gli interessi dei clan si sono consolidati. Dagli appalti alle costruzioni, dalla ristorazione al comparto turistico, investendo denaro illecito, riciclandolo, facendo affari affidandoli a prestanome. A dimostrarlo ci sono i blitz e gli arresti delle forze dell’ordine e le inchieste della magistratura che hanno scardinato reti di affiliati di cosa nostra, ma soprattutto di ndrangheta e camorra. E poi i sequestri e le confische di beni mobili e immobili, sempre più ingenti in terra umbra. Appartamenti, terreni e conti correnti riconducibili a boss e gregari. Read more…

martedì, novembre 16, 2010 Categoria: Cronache

L’antimafia vista dal Palazzo

Questo è  il rapporto dellla Commissione Antimafia del Consiglio Regionale dell’Umbria che ha concluso i lavori un anno fa. Da questi dati riparte il lavoro della nuova Commissione che si è insediata di recente.   Una attività di indagine svolta tra due settori operativi. Prima l’acquisizione della documentazione nazionale e regionale disponibile, come le relazioni della Commissione parlamentare d’inchiesta e della Direzione nazionale antimafia e i Dossier d’informazione nazionali e regionali. Read more…

Pagina 19 di 23« Inizio...1718192021...Ultima »