venerdì, novembre 15, 2013 Categoria: Cronache

In libreria la grande cronaca prima di Meredith

Fiorucci_DeMegni_copertina fiorucci_il mostro_copertinaTornano in libreria con una nuova veste grafica e arricchiti  dalla pubblicazione di parte degli atti processuali <<Il cacciatore di bambini>> e <<Un bambino da fare a pezzi>> i libri editi da Morlacchi con i quali Alvaro Fiorucci ricostruisce gli omicidi dei piccoli  Simone Allegretti e Lorenzo Paolucci commessi dal geometra Luigi Chiatti e il sequestro di Augusto De Megni recentemente sotto i riflettori de “Il Grande Fratello”.Nei due testi l’autore analizza gli eventi e il contesto nel quale si produssero mettendo in rilievo fatti e circostanze  anche riservate e pubblicate per la prima volta.  Ad esempio la vicenda della  mancata istallazione di una telecamera che avrebbe potuto evitare il secondo delitto, nel caso degli omicidi   del Mostro di Foligno, oppure, nel caso del rapimento di Augusto De Megni, la circostanza dell’utilizzo di fondi riservati dello stato Stato per acquisire informazioni sulla prigione e liberare l’ostaggio. Simone e Lorenzo  furono uccisi  tra l’ottobre  1992 e  l’agosto 1993, il sequestro di Augusto De Megni si svolse tra l’ottobre del 1990 e il gennaio del 1991.Terribili fatti cronaca che sconvolsero l’opinione pubblica e che furono tra i primi in Italia  a diventare eventi mediatici.Per l’Umbria hanno rappresentato “il prima di Meredith”, ovvero l’esplosione mediatica del delitto di via della Pergola  con l’omicidio della studentessa americana Meredith Kercher. Per quel feroce delitto c’è una condanna definitiva ( quella dell’ivoriano Rudy Guede) ed è in corso un secondo processo d’appello (voluto dalla Corte di Cassazione ) che vede imputati ( condannati in primo gfrado, assolti nelk primo appello) la giovane americana Amanda Knox e l’ingegnere pugliese Raffaele Solecito. L’omicidio di via della Pergola avvenne a Perugia nella notte del 1 novembre 2007.

Lascia un commento