Archivio della categoria aprile, 2011

lunedì, aprile 25, 2011 Categoria: Cronache

Piccola storia criminale di Betty e Lucy

C’erano anche Betty e Lucy tra le cinquanta persone arrestate una mattina di gennaio di sette anni fa per traffico internazionale di droga-60 chili di cocaina- traffico di esseri umani e sfruttamento della prostituzione. Erano parti di un meccanismo più grande di loro:eseguivano ordini che partivano da un cartello di narcos colombiani e arrivavano ai piccoli spacciatori , alla ragazze chiuse nei piccoli appartamenti con le tende tirate di Perugia. Read more…

sabato, aprile 23, 2011 Categoria: Senza categoria

Quando le armi passano per l’Umbria e diventano palazzi

Il percorso delle armi –una partita di 500.000 mitragliatori e 10 milioni di munizioni per 64 milioni di dollari- prevedeva partenza da Russia e Cina e arrivo in Libia. Il percorso dei soldi,molto più breve,ha visto invece lo stoccaggio in alcune società di comodo Maltesi.Scatole vuote,ma scatole utili  per travasi da un conto corrente all’altro. La destinazione infatti era almeno un conto corrente riconducibile a uno dei quattro italiani arrestati dai carabinieri di Terni nell’ottobre del 2003.  Read more…

martedì, aprile 19, 2011 Categoria: Cronache

Umbriacoldcase:omicidio Rossi (1988)

Il 28 aprile del 1988 c’e’ un violento temporale e Virgilio Galassi cercatore di asparagi si rifugia nel deposito dell’Anas lungo la strada per Fossato di Vico, apre la porta e trova il cadavere di Diego Rossi 34 anni stimato insegnante di filologia dell’universita’ di Urbino. L’hanno strangolato con una corda che non c’e’ come non ci sono il portafogli, i documenti, la catenina, l’orologio, e non c’e’ la macchina una<<Lancia>> con la quale era diretto a Roma,Archivi Vaticani ,motivi di studio. Read more…

giovedì, aprile 14, 2011 Categoria: Cronache

grandi crimini:rinsaviranno i talk show?

Nei programmi di intrattenimento che sono segmenti televisivi dove diversi generi(informazione e spettacolo) e linguaggi (cronaca e commento) si mescolano con risultati audience e di impatto sull’opinione pubblica da far sempre più contenti editori e inserzionisti pubblicitari-si notano alcuni fenomeni che seppur talvolta contraddittori fanno sperare in un rinsavimento, impensabile fino a qualche stagione fa, dei talk-show. Anche quando i loro interesse che è ossessivo e fuorviante (più spazio al giallo di Avetrana che al disastro nucleare giapponese)in particolare quando è incentrato sui fatti della cronaca nera. Read more…

lunedì, aprile 11, 2011 Categoria: Senza categoria

Umbriacoldcase:Santa Maria Maddalena(2002)

Come il pozzo di Avetrana dove è stato nascosto il corpo di Sara Scazzi, anche il pozzo di Santa Maria Maddalena, ha restituito un cadavere e un groviglio di misteri irrisolti.Il corpo è quello diuna giovane dell’ecuador,arrivata a Todi che aveva 26 anni e un sogno :quello di trovare un lavoro stabile,magari da badante,come la sorella emigrata prima di lei. Il buco nero qui è delimitato dalle cause della morte,impossibili da definire compiutamente,da un’ipotesi di omicidio rimasta tale,da un movente sconosciuto,da un assassino-fantasma che non è mai stato trovato. Read more…

venerdì, aprile 8, 2011 Categoria: Senza categoria

Umbriacoldcase:Pian di Massiano (2009)

Una presenza solitaria nelle notti del sesso a pagamento. Una presenza atipica perché ha 46 anni,perché gli schedari delle forze dell’ordine non sanno chi è .Perché è arrivata a Perugia da pochi mesi,lavora in proprio,poche volte per strada,spesso in un piccolo appartamento, sempre con discrezione,quasi un fantasma. E con un solo scopo:spedire i soldi in Spagna al marito che deve crescere il figlio.Il dieci agosto 2009- festa del patrono San Lorenzo- Nilde Beatrice Rodriguez-nata in argentina- è stata ammazzata di botte. Read more…

domenica, aprile 3, 2011 Categoria: Cronache

Umbriacoldcase:omicidio Crispoltoni (1991)

La centrale operativa prende la chiamata alle 2 e 14 del 7 luglio 1991. Qualcuno ha sentito degli spari dalla parti del bar Caimano. Poi le grida di dolore di un uomo. Lo vedono che ha la gola forata e perde sangue anche dal torace. Si è trascinato fino alla porta posteriore poi è caduto. Lo portano all’ospedale ma è un uomo morto in pochi minuti.  Arrivano per primi due carabinieri che sono di pattuglia nel centro di Città di Castello e la frazione di Cerbara l’hanno raggiunta in pochi minuti. La scena del crimine è quella di un lavoro da criminalità mafiosa. Read more…

venerdì, aprile 1, 2011 Categoria: Senza categoria

Dietro il sipario di una morte per overdose

Sono le leggi spietate di un mercato stratificato,diffuso e sempre più ricco di profitti a tenere uniti nella stessa catena eventi apparentemente diversi. Le morti per overdose avvengono per errori di taglio o sempre più spesso per il grado di purezza delle droghe tenuto alto- anche a prezzi stracciati- per fidelizzare i clienti e battere la concorrenza. Quando le forze dell’ordine- con arresti e sequestri- tolgono dal mercato e portano in carcere pedine- più o meno importanti- il controllo del mercato e del territorio si riassesta in pochi giorni su nuovi equilibri stabiliti con scontri tra bande o singoli corrieri e spacciatori al dettaglio. Read more…