mercoledì, agosto 20, 2014 Categoria: Senza categoria

Il mostro di Foligno e l’abolizione dei manicomi giudiziari

il-caccaitore-di-bambini-2Il fine pena di Luigi Chiatti potrebbe  mettere in conflitto la sentenza definitiva con la  legge 81 del 2014 (Severino) che abolisce i sei  ospedali  psichiatrici giudiziari italiani che ospitano 1000 persone definite pericolose.La condanna  per gli omicidi di Simone Allegretti (4 ottobre 1992) e Lorenzo Paolucci ( 7 agosto 1993) prevede trenta anni di carcere più tre anni di permanenza in una struttura di custodia e cura, qualora sia  valutata la persistenza della pericolosità sociale dell’omicida, il geometra ventenne che nei messaggi di sfida-richiesta di aiuto agli inquirenti si è definito il Mostro di Foligno.

Nel dettaglio la sentenza del’11 aprile 1996  (integrale  in “ Il cacciatore di bambini- biografia non autorizzata di Luigi Chiatti, Morlacchi Editore ) che ha riformato il giudizio con la condanna a due ergastoli del primo grado (28 dicembre 1994,) per il riconoscimento di un vizio parziale di mente ,  a proposito della pena accessoria stabilisce che : “ visti gli articoli 205 e  219 del codice penale applica al Chiatti la misura di sicurezza del ricovero in una casa di cura e di custodia per un periodo non inferiori a anni tre”. Ma il passaggio dal carcere alla casa di cura e di custodia ( l’internamento) a seguito di altre e varie sentenze passate in giudicato non è automatico. Le porte del manicomio giudiziario possono essere chiuse o aperte dalle autorità di sorveglianza dopo una valutazione della pericolosità sociale del soggetto interessato. Al  fine pena di Luigi Chiatti –ottobre 2015-gli ospedali psichiatrici giudiziari- per legge- non dovrebbero esistere più. Le  Regioni secondo la norma che li ha aboliti- attraverso le  Asl devono dotarsi delle  strutture alternative entro il marzo del prossimo anno (scadenza stabilita dalla proroga più recente). Se , alla data della scarcerazione possibile  – autunno 2015, come abbiamo detto- il piano non fosse ancora attuato e in assenza di ulteriori proroghe da parte del governo, il geometra di Foligno venisse  giudicato soggetto ancora pericoloso  si  porrebbe la questione di come e dove portare a termine l’esecuzione della sentenza che ha condannato Luigi Chiatti  .  U(n come e un dove che al momento riguardano un migliaio di soggetti variamente definiti pericolosi.

Lascia un commento