martedì, marzo 8, 2011 Categoria: Cronache

Umbriacoldcase:omicidio Cardinali (1996)

La mattina presto  del 19 novembre 1996, c’è una vecchia Fiat Tempra nel garage di un’abitazione di campagna tra Ramazzano e Pierantonio,alla periferia di Perugia . E’ carica di farina,olio,vino e formaggi, un tacchino. E’ il bottino che i ladri stanno per portare via. Non si sono accorti che l’auto e rotta e perdono tempo.I ladri perdono tempo è vengono scoperti . Fuasto Cardinali ha 45 ani e fa il camionista. Sta per andare al lavoro , sente dei rumori. Scende nel garage.Un colpo di fucile da caccia, calibro sedici,sparato da un paio di metri gli devasta la gola e il torace. Il fucile è del caminista,è uno dei tre che tiene in un ripostiglio. Lo soccorre la moglie. Muore all’ospedale in meno di mezzora. Gli investigatori puntano su un gruppo di ragazzi della zona,un po’ spacconi, un po’ sopra le righe per via della droga e con piccoli precedenti per qualche scazzottata e qualche furto. I carabinieri la mattina del 10 dicembre arrestato uno di loro. Ha 19 anni ed è considerato il capo del gruppo. Lo accusano di omicidio volontario. Due mesi di carcere e diventa un indagato a piede libero,fino al 10 febbraio 2001, quando il giudice delle indagini preliminari,lo proscioglie da tutte le accuse per non aver commesso il fatto. L’omicidio del camionista Fausto Cardinale è un delitto irrisolto.

Lascia un commento