mercoledì, gennaio 25, 2012 Categoria: Senza categoria

Leonardo Servadio: idee,materiali,innovazione

Leonardo Servadio,classe 1925, ha avuto risorse e cultura per essere un imprenditore moderno e segnare con le sue strategie innovative di prodotto e di marketing un tentennio della storia dell’industria italiana. Ellesse nasce nel 1959 e nel 1967 i pantaloni da sci che escono dai suoi laboratori sono una rivoluzione tecnologica, come i giacconi che la nazionale di calcio indossa ai mondiali di Spagna nel 1982  e la prima pubblicità sui cartelloni a bordo campo. Non si erano mai visti. Poi dopo l’intuizione del marchio cucito in vista arriva l’invenzione della sponsorizzazioni dei grandi eventi sportivi e dei personaggi dello sport più conosciuti.Da Simeoni a Evert, da Bordin ad Abbagnale, da Casiraghi a Becker, da Girardelli a Mei. Perfino Carolina di Monaco si fa fotografare con una cuffia del Pinguino:uno scandalo nel mondo del gossip.  Tutti gli sport ,ma soprattutto tennis dove Ellesse conquista un’immagine vincente.Nasce un’icona del  made in Italy. E’ da questa fucina che nasce la sponsorizzazione delle squadre di calcio. La prima-non a caso- il Perugia di Franco D’Attoma, motore commerciale dell’azienda di Corciano. A metà degli anni novanta il meccanismo s’inceppa. Leonardo Servadio fronteggia per la prima volta la concorrenza  che è sempre più agguerrita e i mercati che diventano globali e difficili . Tenta di resistere,ma poi deve cedere il passo: cassa integrazione,licenziamenti,finisce un’ epoca. Finisce un classe imprenditoriale.Ma non è una Caporetto. Leonardo Servadio esce dal circuito industriale ,ma è sempre lì nella sua perugia,pronto a dare una mano dove c’è da innovare e da fare cultura. Domani alle 10 commemorazione a Perugia,palazzo dei Priori,sala dei Notari.Poi il funerale.

Lascia un commento