giovedì, febbraio 24, 2011 Categoria: Umbria Scanner

Umbriacoldcase:bombe contro San Francesco (1985)

Lamberto Sposini,conduce il Tgr dell’Umbria. Questa è la notizia d’apertura:Stamane, poco dopo le tre un ordigno a tempo è esploso dentro la basilica di santa maria degli angeli.” Sono le tre dell’ 11 dicembre 1985 un ordigno esplode nella Porziuncola di Santa Maria degli Angeli, la basilica è deserta, se ci fossero state delle persone, lo scoppio le avrebbe investite in pieno. Vanno in frantumi alcune vetrate, gli affreschi dello spagna sono sfregiati si salvano altre opere d’arte.Un attentato annunciato da un altro attentato sventato la sera precedente un ordigno identico a quello esploso è scoperto infatti da un frate in un confessionale sotto gli affreschi di Giotto, nella basilica di San Francesco ad Assisi. Viene disinnescato, il peggio è evitato.“Un ordigno che pur con elementi, diciamo, artigianali porta l’ insegna di una professionalità. Su questo non c’è dubbio.”, dice il questore Francesco Trio.Solo l’ obiettivo è evidente, colpire due simboli universali del francescanesimo, e l’impegno dei francescani a fianco del movimento pacifista al popolo della marcia Perugia – Assisi. Si ipotizza anche una ritorsione nei confronti del film “Assisi Underground”, sugli ebrei salvati dalla deportazione, ma non si trovano riscontri. (dal tgr dell’Umbria 19 gennaio 2011)

Lascia un commento