Archivio della categoria novembre, 2012

sabato, novembre 24, 2012 Categoria: Senza categoria

La diffamazione,la rettifica,la galera e le cause milionarie.

Il carcere per i giornalisti in caso di condanna per diffamazione è l’ultimo veleno di un pasticciaccio brutto che  corrode la libertà dell’  informazione prodotta dai mezzi di comunicazione  e la qualità dell’informazione ricevuta per diritto non sospendibile dai cittadini. E’ un problema, non il solo. E’ un aspetto e forse neppure il più pernicioso di una tenaglia che ora si prende un pezzo ora un altro e li sposta nella retroguardia. Nelle democrazie, invece ,l’informazione senza infingimenti, l’informazione che orienta,l’informazione  che suscita partecipazione dovrebbe essere in prima fila. La pena detentiva in questi giorni è uno spauracchio agitato non solo  perché c’è di mezzo la sorte giudiziaria di un collega condannato in  quanto direttore responsabile di un giornale che ha pubblicato una notizia risultata non vera. E un paese che manda in galera un giornalista anche per un reato che pur a mezzo stampa non è un reato di opinione non è un buon paese. Read more…

giovedì, novembre 22, 2012 Categoria: Cronache

I predatori di ville non sono pesci senz’acqua

L’età è abbondantemente sotto i quaranta anni, più prossima ai trenta che ai quaranta  anni. In genere hanno un visto turistico su documenti falsi perché  nei loro paesi hanno precedenti penali. L’immigrazione in Italia è dunque prevalentemente clandestina anche se talvolta è  durante la permanenza nel territorio italiano che la presenza si è fatta illegale e non solo per la scadenza dei termini dei visti di accesso. La maggior parte di questi soggetti  è cresciuta in situazioni di guerra. Per questo- è una delle motivazioni più frequentemente avanzate dagli esperti- i diversi commando  agiscono con tecniche paramilitari e sono particolarmente precisi, ben centrati sugli obbiettivi da colpire,determinati e spietati. Read more…

sabato, novembre 17, 2012 Categoria: Cronache

<<48 small>>:parlano i protagonisti del Lago

MAGIONE  17 novembre 2012 – Una sala piena ed un serrato dibattito hanno reso emozionante e partecipato l’incontro tenutosi venerdì pomeriggio presso L’Officina Teatrale la Piazzetta di Magione in occasione della presentazione  dell’ultimo libro del giornalista Alvaro Fioruccci “48 small il dottore di Perugia e il mostro di Firenze” (Morlacchi editore) che ripercorre, anche grazie alla documentazione oggi a disposizione, le vicende giudiziarie e personali del medico Francesco Narducci deceduto nelle acque del lago Trasimeno l’8 novembre 1985. L’evento, promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di magione, ha visto la presenza del sindaco, Massimo Alunni Proietti e dell’assessore Giacomo Chiodini. Read more…

giovedì, novembre 8, 2012 Categoria: Appuntamenti

Caso Narducci, ancora un rinvio, come in <<48 small>>

                                 La Suprema Corte  di Cassazione avrebbe dovuto scegliere:

 fine processuale delle indagini sul presunto depistaggio intorno alla morte di Francesco Narducci avvenuta nel Trasimeno l’otto ottobre 1985 con la conferma della sentenza del gup Paolo Micheli che il 20 aprile 2010 ha prosciolto- in gran parte perché il fatto non sussiste- una ventina di indagati. Oppure al contrario, nuova udienza preliminare per  una nuova valutazione della raffica di rinvii a giudizio chiesti dal pubblico ministero Giuliano Mignini. Dopo un trentennio di investigazioni che si sono incrociate con le vicende del mostro Firenze, sarebbe stato un approdo giudiziario, quello previsto per il 22 novembre 2012. Read more…